Diritti al Punto >D@P

L’esperienza e l’impegno personale e professionale dei volontari dell’associazione di promozione sociale Di’ Gay Project – DGP, fondata nel 2001, ci porta con forza a sostenere che non è più il tempo per affrontare questioni legate alla persona in termini di dubbi, compromessi e limitazioni.

Per sconfiggere l’omofobia, per creare un clima culturale fertile ed accogliente, si deve trattare ogni individuo per ciò che è nella sua totalità psicologica, fisica e sociale.

Per comprendere se stessi e gli altri, per avere delle relazioni, per imparare le regole sociali le persone creano delle categorie attraverso le quali conoscono il mondo.

La società tende ad imporre l’eterosessualità come sola categoria possibile e come unico orientamento sessuale culturalmente e socialmente legittimato.

Chi non si riconosce in questi schemi, inevitabilmente, rischia di incorrere in pregiudizi negativi, in difficoltà relazionali e disagio psicologico.

Il dibattito politico è oggi incentrato sul riconoscimento delle Unioni Civili, anche per persone dello stesso sesso, sia a livello nazionale che locale. Eppure, in pochi si ricordano che si sta parlando di persone. Di vita. Di emozioni, di energia, di obiettivi e di valori.

Quindi siamo convinti che si debba andare “diritti al punto”, parlare con i giovani senza mezzi termini e senza ipocrisia. Si deve raccontare la vita, in termini di opportunità da cogliere e di difficoltà da superare.

Gli ultimi fatti di cronaca ci raccontano di adolescenti che vivono con disagio il proprio orientamento sessuale, arrivando a compiere purtroppo anche gesti estremi, così come recenti ricerche rilevano una scarsa informazione fra gli psicologi, con addirittura il 25% circa che non condivide la definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che definisce l’omosessualità come una variante normale della sessualità (OMS, 1992).

Attraverso degli incontri interattivi nelle classi delle scuole che hanno aderito al progetto D@P, vogliamo mettere in campo un processo di apprendimento creativo che porti i ragazzi a costruire un’idea innovativa di società, dove poter essere liberi cittadini. Vogliamo fornire strumenti efficaci per gli ostacoli che ogni individuo deve affrontare e far comprendere che la creazione di barriere e limiti è sempre un errore. Vogliamo supportare la costruzione di uno spirito critico, attraverso la discussione sull’orientamento sessuale, che possa essere di supporto alla crescita ed allo sviluppo della persona nella sua interezza.

Vai al sito del progetto >>